Intelligenza artificiale, nasce la startup Radicalbit

Nasce la startup Radicalbit, con l’obiettivo di sviluppare prodotti e soluzioni per l’analisi di dati in tempo reale attraverso l’applicazione di algoritmi di intelligenza artificiale, in diversi settori, dal retail al manufacturing.
Leo Pillon, da più di 20 anni nel settore IT, prima come manager e poi come imprenditore, è il fondatore della startup. “Anche se sono laureato in economia, ho sempre avuto una grande passione per la tecnologia e, soprattutto, per l’innovazione. Ho sempre lavorato in aziende che hanno fatto dell’innovazione il loro marchio di fabbrica: prima Cirlab!, il primo incubatore di DotCom italiano, poi E-TREE, la prima vera e grande WebCompany italiana, ho proseguito in una start up che si occupava di comunicazione digitale interattiva nello spazio fisico, insomma diciamo che mi piace raccontare cose nuove ai miei clienti e in Italia le idee e le iniziative non mancano di certo”,  spiega Pillon.
Nascondi testo citato
Nel 2009 la decisione di fare impresa in prima persona, fondando Databiz (oggi Fortitude Group). In pochi anni l’azienda è cresciuta, investendo i primi fondi in R&D per identificare e comprendere nuovi trend tecnologici, tra cui quello degli Advanced Analytics su dati in streaming. Ecco che nel 2016 nasce Radicalbit, prima società al mondo a rilasciare una distribuzione Fast Data e poi una piattaforma completa di DataOPS e MLOPS.
“All’interno di Fortitude Group, di cui appunto sono Founder&Ceo, Radicalbit è la product company, un’azienda altamente specializzata nello sviluppo di prodotti e piattaforme per l’analisi di dati in streaming elaborati in real-time. La sua vision è chiara: rendere possibile e semplice la valorizzazione dei dati in streaming con testa e tecnologia italiana in un’azienda diffusa. Parliamo di tecnologie complesse, che richiedono competenze di altissimo livello e un contesto adatto per farle crescere. Soprattutto se sei in Italia”.
La principale innovazione di Radicalbit sta nell’aver intuito con largo anticipo che i dati – soprattutto in streaming – sono certamente il più potente strumento di cambiamento. Ma sono anche molto difficili da trattare, e in questo momento storico più che mai devono essere l’elemento centrale di una strategia aziendale poiché coinvolgono tutta la catena del valore e hanno impatti determinanti sul modello di business di un’organizzazione. Con la consapevolezza che la capacità di reazione a eventi improvvisi è una dote preziosa ed è fondamentale nei servizi digitali, Radicalbit ha messo insieme un team di talenti ed eccellenze per creare prodotti tecnologici performanti, in grado di estrarre informazioni cruciali e valore da dati grezzi, in tempo reale e senza soluzione di continuità. Il prossimo step è l’evoluzione dell’attuale portfolio di offerta verso una Continuous Intelligence Platform: una soluzione nativamente basata sull’intelligenza artificiale che permetterà di analizzare e interpretare ininterrottamente i dati e i feedback dell’organizzazione aziendale tramite modelli di machine learning, per scoprire pattern nascosti e fornire un supporto a chi deve prendere decisioni sull’andamento attuale e futuro del business.