Feat Food cerca figure digital

 

Feat Food, per la sua sede di Milano, è alla ricerca di 3 persone: un operations specialist intern, che si occuperà di supportare il team operativo nella gestione di tutti i processi, dalla produzione dei piatti alla consegna. Le principali mansioni saranno: il controllo delle merci in entrata, l’attività di data entry nel sistema di controllo e gestione, il supporto operativo alla cucina e al suo responsabile, il supporto al servizio clienti. Tipo di impiego: stage, a tempo pieno. Si cerca anche un Customer Service Intern, che sarà inserito nel servizio clienti con l’obiettivo di dare supporto agli utenti nell’esperienza post vendita. In particolare, la persona si occuperà di gestire le loro richieste tramite CRM, chiamate o chat, interagendo ove necessario con i fornitori, di coordinarsi con i team di Logistica, Produzione e Tech, di seguire e analizzare le iniziative volte alla fidelizzazione dei clienti. Tipo di impiego: stage, a tempo pieno.
Infine, l’azienda sta selezionando anche un digital growth analyst, che si occuperà di gestire i canali digitali e gli Analytics. La persona ricercata dovrà misurare e incrementare il tasso di conversione del funnel di acquisizione attraverso diversi canali (digital outbound, digital inbound, multi-channel etc..), creare a analizzare gli A/B test, raccogliere e analizzare i dati fornendo la documentazione a supporto del team Marketing e del Management, di monitorare e analizzare i KPIs e i dati delle principali piattaforme ppc, di fornire supporto UX /UI e, infine, di fare analisi di mercato. Tipo di impiego: Contratto a tempo determinato 12 mesi con rinnovo.
Per candidarsi consultare la pagina LinkedIn di Feat Food o mandare una mail a jobs@featfood.it.

Continua a crescere dunque Feat Food, la startup italiana che ha ideato un innovativo servizio di meal kit che consegna a domicilio piatti pronti sani e bilanciati: la particolarità è che il menù, che sono personalizzati in funzione delle caratteristiche fisiche e degli obiettivi di forma dell’utente, vengono studiati dall’intelligenza artificiale. In pratica, la tecnologia proprietaria di Machine Learning di Feat Food, analizzando i dati inseriti dall’utente, calcola il fabbisogno calorico e le giuste grammature di ingredienti e poi la brigata di cuochi assembla i piatti, che sono spediti in tutta Italia in 24/48 e si conservano per 10 giorni. Così la dieta è pronta da seguire in frigo.
Con un fatturato triplicato rispetto al 2019 e 2.000 nuovi clienti acquisiti solo nel 2020, Feat Food, che oggi conta nel suo team 21 persone, ha deciso di aprire tre nuove posizioni per rafforzare il suo organico e far fronte in modo efficace alla crescita esponenziale di richieste: “Spero che già entro la fine del mese di febbraio saremo 24 persone – osserva Andrea Lippolis, fondatore e CEO di Feat Food. Nel frattempo, ci stiamo per trasferire in un nuovo laboratorio di produzione da 500 mq perchè quello da 160 mq attualmente attivo in centro a Milano stava letteralmente esplodendo. Di pari passo stiamo finendo di attrezzare un altro capannone da 700 mq alle porte di Milano con tutti i macchinari da cucina”.